Full Width Banner Image

Chirurgia orale

In certi casi le cure dentali necessarie richiedono l’intervento chirurgico. Il nostro team di dentisti eseguono tali interventi in tutta sicurezza e professionalità presso il nostro studio dentistico.

Estrazione dentale

L’intervento chirurgico viene consigliato nel caso di problemi specifici legati ai denti del giudizio onde evitare complicazioni dovute alla struttura più complessa dei terzi molari, spesso intrappolati nell’osso mandibloare (denti inclusi). L’intervento viene fatto sotto anestesia locale ed i tempi di guarigione sono brevi.

Apicectomia

L’apicectomia prevede la rimozione della radice di un dente infetta tramite intervento chirurgico. L’apicectomia risana granulomi, cisti ed ascessi dentali presenti nel cavo orale. Questo tipo di intervento chirurgico viene eseguito frequentemente ed è piuttosto semplice: il dente malato viene anestetizzato e si procede alla rimozione della parte infetta dall’apice della radice del dente. Una volta rimosso l’apice, il dente viene otturato e sigillato con materiale biocompatibile.

Aumento osseo

Un parametro molto importante da valutare prima di procedere ad un intervento di implantologia è la quantità e qualità dell’osso. In molti casi capita che l’altezza e la densità dell’osso siano talmente ridotti da non poter inserire uno o più impianti dentali. Tali mancanze ossee si formano in assenza del dente naturale o come causa diretta della parodontite. Per rimediare alla mancanza ossea si può effettuare un intervento di rigenerazione ossea. Grazie ai materiali sostitutivi che vengono inseriti dove l’osso manca questo viene rigenerato e si può procedere ad inserire gli impianti dentali senza alcuna complicazione.

Rialzo del seno mascellare

Nel caso in cui si vogliono inserire gli impianti dentali nella zona dei molari superiori, spesso si deve prima ricorrere ad un intervento di rialzo del seno mascellare in modo da permettere il posizionamento degli impianti. Rialzando il seno mascellare si da più consistenza e spazio all’osso mascellare rendendolo idoneo agli impianti dentali.

Espansione della cresta mandibolare

In presenza di atrofie della cresta mandibolare, queste possono essere ripristinate grazie a techniche rigenerative e di innesto osseo in modo per permettere poi un intervento di implantologia.

Cistectomia

In presenza di cisti radicolari ovvero infiammazioni cistiche nei tessuti periapicali del dente, si procede alla loro rimozione eseguendo la cistectomia. Le cisti periapicali nascono in conseguenza di infezioni dentali avanzate e sono spesso difficili da diagnosticare senza una radiografia. Se la dimensione della cisti è ridotta si può anche eseguire un trattamento endodontico; per le cisti voluminose si consiglia il ricorso alla cistectomia in modo da assicurare la completa rimozione ed evitare complicazioni dentali ulteriori.

Frenulectomia

Il frenulo è una sottile banda di tessuto che può risultare inestetica nel caso il frenulo labiale superiore causi ampio spazio tra i denti – un esempio ne è il diastema dove i denti incisivi centrali superiori sono distanti tra loro. Se si ritiene opportuno, il frenulo tra i denti può essere rimosso chirurgicamente per rimediare agli inestetismi del sorriso. Tale tipo di intervento può essere eseguito anche con il laser dentale.

Chirurgia gengivale

Se il paziente presenta gengive poco estetiche o ritirate a causa di infezioni o della parodontite, si può precedere a rimodellare le gengive chirurgicamente. Il rimodellamento gengivale prevede il modellamento delle gengive con l’innesto di tessuto molle asportato dal paziente. L’intervento è semplice e garantisce risultati estetici ottimi.

Cognome